Partecipazioni di matrimonio in taglio laser

Monopoli: matrimonio da 20 milioni

Venerdì, Settembre 1, 2017

31 agosto. Lido Santo Stefano di Monopoli. I quattrocento invitati (ricchissimi)  sono tutti pronti. Lo sposo e li, che attende l'arrivo della sposa. Fin qui sembra un matrimonio secondo la norma. Ah, manca solo un piccolo particolare: per la cerimonia sono stati spesi 20 milioni di dollari.

Lei e Renee Sutton, figlia di Jeff, principe degli immobiliaristi di New York, al 552 posto nella classifica dei piu ricchi al mondo, dopo di lui il Presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump. Lui, Elliot Cohen di ottima famiglia, benestante (ma non ricco quanto la sposa) che pero sta passando in secondo piano, anche per via del portafoglio meno "ingombrante" di quello di Renee.

La coppia si e sposata ieri a Monopoli, ma i preparativi sono iniziati molto prima. L'area e stata messa sotto sorveglianza da un imponente gruppo di guardie del corpo e non solo. I fiori sono arrivati direttamente dall'Olanda per un totale di otto tir. Lo staff comprendeva 300 persone per i preparativi e 35 tra fotografi, truccatori e costumisti.

L'abito della sposa e di Vera Wang (come da manuale). Renee ha scelto un abito ampio con un lungo strascico e un corpetto ricamato con pizzo, ad accompagnare il tutto una tiara di diamanti e un lungo velo, che ha tolto dopo la cerimonia ebraica.

Il menu (di 20 pagine) includeva anche le orecchiette con le cime di rapa: il pranzo e stato preparato in una cucina allestita in una tensostruttura di mille metri quadrati a Borgo Egnazia, nel Brindisino, dove soggiornano gli invitati. Il tutto coordinato dallo chef Domenico Schingaro con la collaborazione dello chef Antonio Scalera e la consulenza ebraica di Giovanni Terracina dell'azienda romana Le Bon Ton Catering, per osservare le regole alimentari ebraiche (ad esempio, il divieto biblico di mischiare carne e derivati con latticini e derivati).

Dopo la cerimonia di ieri, avvenuta a filo d'acqua su una pedana montata sul mare coperta dal tipico baldacchino ebraico "Huppa", i festeggiamenti continuano fino a domenica 3 settembre in diverse location: da Borgo Egnazia al Lido Sabbadioro a Grotta Palazzese fino ad alcune aree open air personalizzate con allestimenti mediorientali.